PInAC Parco 2022

il centro estivo di PInAC

Dal 27-06-2022 al 09-09-2022

PInAC Parco 2022 - i percorsi estivi di Fondazione PInAC per bambini dai 6 ai 12 anni.

Durante le settimane di PInAC Parco i partecipanti potranno dedicarsi alla sperimentazione creativa fra il verde di Rezzato. Accompagnati dallo staff artistico qualificato di Fondazione PInAC, le bambine e i bambini potranno scoprire diverse tecniche artistiche e approfondire l’espressività creativa divertendosi in tutta sicurezza e circondati dalla natura. 

Le settimane previste saranno:

PRIMA SETTIMANA: 27 giugno - 1 luglio 2022 

SECONDA SETTIMANA:  4 - 8 luglio 2022

TERZA SETTIMANA:  11 - 15  luglio 2022 

QUARTA SETTIMANA: 18 -22 luglio 2022

QUINTA SETTIMANA: 29 agosto - 2 settembre 2022

SESTA SETTIMANA: 5 - 9 settembre 2022

 

PROGRAMMA DELLA GIORNATA:

8.30 - 9.00     Accoglienza

9.00 - 12.30   Attività all'aperto con l'artista

12.30 - 13.30  Pranzo al sacco (per chi desidera rimanere)

13.30 - 14.00  Uscita


Informazioni pratiche:

Contributo:

  • non residenti a Rezzato: €75 a bambino a settimana; per fratelli o sorelle o per la partecipazione a più settimane € 70 a settimana
  • residenti a Rezzato: €60 a bambino a settimana; per fratelli o sorelle o per la partecipazione a più settimane €55 a settimana. (La quota scontata per i residenti a Rezzato è possibile grazie al sostegno alle attività del Comune di Rezzato).

I posti per ogni percorso sono limitati!

Iscrizioni solo tramite email a: servizieducativi@pinac.it

Nell’email specificare:

  • nome e data di nascita del bambino/dei bambini partecipanti
  • nome e contatto telefonico di un genitore di riferimento
  • residenti a Rezzato o non residenti
  • settimana/e a cui si intende partecipare
  • se si rimane per il pranzo o meno

Informazioni: servizieducativi@pinac.it, 0302792086 (lun-ven 9-12.30)


Gli Artisti e le Artiste di PInAC Parco:

Chiara Abastanotti disegna fumetti e illustrazioni e organizza laboratori didattici. Dal 2018 è docente di Fumetto presso la Scuola Internazionale di Comics, presso la quale si è diplomata nel 2010. E' laureata in Antropologia culturale a Siena e specializzata in Linguaggi del fumetto all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Ha collaborato con Canicola Bambini e Kuš! (LV). Le sue ultime pubblicazioni sono "Stereolite", scritto e disegnato con Luigi Filippelli per MalEdizioni e l'opera collettiva "Backway" per Mesogea. Ha pubblicato per Beccogiallo Editore "Lea Garofalo e La shoah spiegata ai bambini), per Liberedizioni (Il Colore della pioggia, Dov'è Nikolajewska?), per GraphicNews www.graphic-news.com, e "Lineamondo, piccolo libro contro la noia”, scritto da BelCan con Teatro Telaio. E' autrice di "Appuntamento all'albero morto" (Lapislazuli 2019), fa parte del gruppo Bohnobeh! con cui ha pubblicato "Seme" (in mostra al Bilbolbul Off 2016 e 2017), e del collettivo Gravure. Mescola il linguaggio del disegno con il teatro e la musica, collabora con alcune compagnie teatrali per la creazione di scenografie animate, disegna dal vivo per Marco Rovelli, per il duo elettronico Two Monkeys, e per i Cartastorie.

Stefania D'Amato è illustratrice e da anni lavora come progettista di atelier creativi per l'infanzia. Di formazione antropologica, prosegue i suoi studi nelle arti visive laureandosi in Illustrazione e Grafica per le immagini (ISIA Urbino). La sua ricerca artistica, intrecciandosi con uno sguardo antropologico, è volta a costruire un mondo visuale semplice, diretto e profondo.

Sara Donati, artista visiva, autrice e illustratrice di libri per l’infanzia, ha pubblicato per diversi editori in Italia e per Editions Rouergue in Francia. Propone percorsi educativi per adulti e bambini attraverso cui approfondire l’unicità del proprio sguardo sull’ambiente e le potenzialità espressive individuali e collettive. Fra le collaborazioni più recenti, ha progettato e condotto workshop esplorativi dello spazio urbano per Des ricochets sur les pavés (Parigi).

Damiana Gatti è diplomata in Decorazione pittorica e arti applicate presso il Liceo Artistico Alessandro dal Prato di Guidizzolo e si è specializza in Pittura e Arti visive contemporanee all'Hdemia di Belle Arti Santa Giulia. Presenta una tesi di laurea legata al mondo della performance art e partecipa con Marina Abramovic alla performance "The Abramovic Method" al PAC di Milano nel 2012. Unisce il suo sentire performativo con la pedagogia e didattica dell'Arte, opera da libera professionista presso svariate scuole dell'infanzia, primarie, secondarie, librerie, fondazioni e musei in qualità di artista, ideatrice e conduttrice di esperienze d'arte. Docente di Didattica per il museo e pedagogia e didattica dell’arte presso l’Hdemia Santa Giulia e docente di “arte e immagine” presso l’istituto paritario Bonsignori di Remedello. 

Francesco Levi, Brescia 1976, Vive e lavora a Gussago (BS). Nel 2002 si laurea in Disegno Industriale presso il Politecnico di Milano. Ospite del MOPC festival dell'illustrazione e del disegno di MOSCA  2021 è autore di scenografie teatrali, illustratore di libri (Flanerì “Effe #8 “periodico di altra narratività” ; WATT 0,5 –senza alternativa-- ifix e oblique editori) e trasmissioni radiofoniche ( AMNESIA per Radio rai 2 ). Dal 1997 espone opere di pittura e disegno in diverse mostre personali e collettive in Italia e all’estero tra le quali: “ l’educatrice alla pazienza ecc. ecc.” Pianod39  (Firenze 2019); CON-FONDERE “ VI BIENNALE ARTE CONTEMPORANEA CITTA' DI PISA” Spazio SMS S.Michele degli Scalzi—(Pisa 2011) ; “Ganz italien in einer stadt” –Kunstlerhaus- (Germania Monaco 2009) ; " toda italia en una ciudad " Istituto Italiano di Cultura (Spagna–Madrid-2008).

Pietro Maccioni, maestro d’arte in scultura diplomato all’Accademia di belle arti di Carrara, la sua ricerca artistica si rivolge al passato non solo all’interno della storia della scultura ma anche attraverso le religioni e l’antropologia. Docente di lavorazione del marmo e delle pietre dure alla scuola delle Arti e della formazione professionale Rodolfo Vantini (Rezzato, Bs). Professore di scultura presso l'Aab (Associazione artisti bresciani). Collabora come artista con PInAC (Pinacoteca Internazionale dell’Età Evolutiva Aldo Cibaldi) e organizza corsi e simposi di scultura e progetti di manipolazione con l'argilla, laboratori tattili e di bioedilizia con la terra cruda. 

Maria Laura Marazzi. Diplomata maestro d'arte, espone in mostre personali e collettive. Collabora con registi teatrali, fotografi, musicisti, artisti visivi e poeti come pittore di scena, attore e allestendo mostre e scenografie. Lavora come formatore sui linguaggi non verbali diretti all'aggiornamento degli educatori. Collabora con musei, pinacoteche e ludoteche curando laboratori con i bambini in un processo d'incontro sulle possibilità creative dei materiali e delle opere d'arte. 

powered by (ORBITA)